ANFIA al tavolo Automotive del Ministero dello Sviluppo Economico

53

In occasione della partecipazione, stamattina, al Tavolo Automotive convocato al Ministero dello Sviluppo Economico e presieduto dal Ministro Giancarlo Giorgetti, alla presenza dei Ministri Roberto Cingolani, Daniele Franco, Enrico Giovannini e Andrea Orlando e del Vice Ministro Gilberto Pichetto Fratin, ANFIA,
rappresentata dal Presidente Paolo Scudieri, ha voluto evidenziare due temi prioritari per la filiera automotive italiana.

In primis, l’auspicio di una mitigazione dei target di riduzione delle emissioni di CO2 per auto e veicoli commerciali leggeri al 2035 da parte degli Stati Membri nel prossimo Consiglio Ambiente in programma il 28 giugno, istanza di cui l’Italia si sta facendo portavoce autorevole in Europa, per una transizione ambientalmente e socialmente giusta.

In secondo luogo, la valorizzazione delle risorse del Fondo Automotive da 8,7 miliardi di Euro, accelerando nella definizione degli strumenti di sostegno alla riconversione industriale e alla crescita dimensionale delle imprese e apportando qualche modifica agli incentivi già in vigore per le categorie di veicoli la cui domanda stenta a decollare.

“Siamo molto contenti che oggi al Tavolo automotive fossero presenti tutti i Ministri – dichiara il Presidente ANFIA Paolo Scudieri – perché dato il suo peso a livello economico e occupazionale, la transizione del nostro settore ha bisogno del lavoro sinergico di tutte le Istituzioni competenti. ANFIA proseguirà nella collaborazione
quotidiana con il Governo, in rappresentanza di proposte e fabbisogni delle imprese della filiera automotive, per affrontare la transizione ecologica, per il sostegno al mercato delle tecnologie a zero e a bassissime emissioni e per la diffusione della rete infrastrutturale pubblica e privata”.