Continental a Transpotec con soluzioni sostenibili, innovative e digitali per le flotte

225
pneumatici continental transpotec 2022

Mai come in questo periodo, caratterizzato da un costo dell’energia elevato e dall’urgenza di raggiungere gli obiettivi climatici imposti dall’UE, l’attenzione del settore dei trasporti è concentrata sul risparmio energetico e sull’impatto ambientale. Si tratta di rendere compatibili obiettivi di sostenibilità ambientale ed economica, con la necessità di massima efficienza in tutti gli aspetti di gestione di una flotta. È in questo contesto che Continental ha portato a Transpotec Logitec 2022 soluzioni che guardano al futuro, pensate e sviluppate per rispondere alle esigenze delle flotte di oggi: tecnologie che da un lato guardano alla neutralità delle emissioni di CO2 dei veicoli e dall’altro garantiscono la massima efficienza, operatività e produttività.

La transizione ecologica, le emissioni di CO2 e la decarbonizzazione sono questioni chiave per il comparto automotive in generale e anche per l’industria dei trasporti. C’è ancora molto da fare, se consideriamo che tra i mezzi pesanti in circolazione vi è una netta prevalenza di veicoli alimentati a gasolio (sopra il 90%) e l’età media degli autocarri, di 18,5 anni, rende l’Italia uno dei Paesi europei con il parco circolante più vecchio. Da sempre, Continental pone al centro della sua attività di ricerca e sviluppo questi temi e ad oggi, grazie a continui investimenti, siamo in grado di offrire una vasta gamma di soluzioni orientate alla sostenibilità ambientale ed economica e all’efficienza energetica – afferma Alessandro De Martino, amministratore delegato Continental Italia –. Con le nostre tecnologie supportiamo le società di trasporto nell’affrontare queste sfide e guardare al futuro. Inoltre, la nostra mission è raggiungere la sostenibilità lungo tutto il processo di produzione, aumentando l’uso di materiali riciclati e riducendo al minimo l’impiego di materie prime ad elevato impatto ambientale”.

Il supporto alle flotte comprende Conti360° Solutions, il pacchetto globale di servizi per la gestione degli pneumatici: dalla selezione del prodotto al monitoraggio digitale costante dei dati grazie al sistema ContiConnect, fino al reinserimento degli pneumatici usurati nel programma ContiLifeCycle che, attraverso la ricostruzione, offre una nuova vita al prodotto.

ContiLifeCycle: una seconda e terza vita agli pneumatici

Il processo di ricostruzione ContiLifeCycle di Continental consente di produrre nuovi pneumatici sfruttando la straordinaria solidità delle carcasse che, quando il battistrada si è esaurito, costituiscono la base del processo di ricostruzione. Una soluzione efficiente ed ecologica che taglia i costi di gestione per la flotta, fa risparmiare energia, abbassa il consumo di materiale (-70% rispetto alla creazione da zero di un nuovo pneumatico) e di acqua (-19%) e riduce le emissioni di CO2 (-24%).

Da questo processo nascono gli pneumatici ContiTread ricostruiti a freddo e gli pneumatici ContiRe ricostruiti a caldo, da tallone a tallone con rinnovamento completo del fianco, che sono poi ulteriormente riscolpibili. ContiRe EcoPlus HT3, per esempio, come lo pneumatico nuovo, vanta una bassa resistenza al rotolamento e un’eccellente efficienza energetica. Continental è la prima azienda nella regione EMEA a offrire modelli di pneumatici ricostruiti che mantengono invariate le prestazioni chilometriche e di resistenza al rotolamento.

ContiConnect 2.0: un altro passo verso la manutenzione predittiva

La versione 2.0 di ContiConnect, il sistema di monitoraggio digitale degli pneumatici di Continental, risponde in maniera puntuale alle specifiche esigenze delle flotte e apre la strada a una gestione intelligente, combinata con soluzioni su misura modulari service-based. Grazie ai sensori posti all’interno degli pneumatici, ContiConnect 2.0 non solo consente di controllare in tempo reale la pressione e la temperatura, ma permette ai fleet manager di monitorare da remoto il chilometraggio rimanente, la profondità del battistrada e le condizioni di tutti gli pneumatici del loro parco veicoli. Attraverso una nuova app e un’esperienza di utilizzo notevolmente migliorata, il fleet manager dispone di una panoramica rapida e intuitiva dell’intera flotta, indipendentemente da dove si trovino i veicoli. La nuova generazione ContiConnect consente così una gestione degli pneumatici estremamente sicura, massimizzando la produttività della flotta e riducendone i costi operativi.

Conti EcoRegional: l’eccellente efficienza energetica aiuta a ridurre l’impatto ambientale

La relazione tra bassa resistenza al rotolamento e ridotto consumo di carburante è al centro del continuo sviluppo della gamma di pneumatici Conti EcoRegional. La Generazione 3 + si contraddistingue per una ridotta resistenza al rotolamento e una maggiore efficienza in termini di consumo di carburante. Questi pneumatici premium, grazie a un’innovativa mescola, riducono i costi della flotta e le emissioni di CO2, garantendo al contempo un’elevata resa chilometrica e un’eccellente durata. Nel trasporto misto regionale e su lunga distanza, la linea Conti EcoRegional Generazione 3+ può offrire un notevole potenziale di risparmio, contribuendo a una mobilità sostenibile e a una logistica che guarda al futuro.

Conti Hybrid: campione della versatilità

La linea di pneumatici Conti Hybrid ridefinisce il trasporto regionale: le sue straordinarie prestazioni su strade tortuose e in pendenza, unite all’elevata adattabilità su percorsi a lungo raggio, garantiscono un’eccellente resa chilometrica e significativi miglioramenti nel consumo di carburante. L’ultima novità della gamma è lo pneumatico da rimorchio Conti Hybrid HT3 + che, grazie al simbolo 3PMSF sul fianco, massimizza l’efficacia in termini di costi per gli operatori di flotte 365 giorni all’anno.