CSCMP SUPPLY CHAIN EDGE EUROPE: i numeri dell’edizione 2021

200 relatori e oltre 700 partecipanti alla Conferenza CSCMP Supply Chain Edge Europe

Supply Chain Edge Europe 2021

Con i contributi di 200 relatori di altissimo livello internazionale e la partecipazione di oltre 700 professionisti del Supply Chain Management, la V Conferenza Europa del Council of Supply Chain Management Professionals (CSCMP), organizzata per la prima volta dalla Italy Roundtable dell’Associazione, ha fatto registrare un notevole successo in termini di valore dei contenuti, di partecipazione, di efficienza dell’organizzazione e di innovazione tecnologica.

L’evento si è svolto completamente on line, da remoto, con oltre 80 ore di interventi, tavole rotonde, discussioni sui maggiori temi della Logistica e del Supply Chain Management, suddivisi in dieci sessioni parallele, focalizzate sulle diverse tematiche: Catena Logistica (in settori chiave come Retail e Automotive), Pianificazione e S&OP, Trasporti (gomma, ferro, acqua), Magazzini, Tecnologie Informatiche e di Automazione, Digitalizzazione, Blockchain. In pratica tutte le componenti della Logistica, la cui importanza strategica è emersa proprio nei mesi della crisi sanitaria.

Tra i Guest Speaker hanno testimoniato top manager, consulenti e futurologi di livello internazionale, oltre a un Logistico italiano d’eccezione: il Generale di C.A. Francesco Paolo Figliuolo, che ha sottolineato l’importanza della programmazione integrata, del
monitoraggio costante e della riprogrammazione continua della filiera end-to-end, dai
fornitori ai centri di somministrazione.

“Un evento straordinariamente ricco di contenuti, ha commentato Igino Colella, Presidente CSCMP Italy Roundtable, nel quale sono state condivise non solo le sfide da affrontare, bensì anche le soluzioni possibili alle sfide della Supply Chain moderna. È molto importante che le persone e le squadre che lavorano nella Supply Chain siano sostenute e preparate, inquadrino i veri obiettivi e ragionino non più solo sul costo della logistica , bensì su uno spettro più ampio di indicatori che vanno dal livello di servizio, alla soddisfazione delle persone, alla resilienza, al rispetto dell’ambiente”.

La digitalizzazione del convegno ha permesso di superare ogni limite fisico e temporale, rendendo fruibile la partecipazione anche dopo la chiusura ufficiale: per i 30 giorni successivi, tutti gli iscritti potranno navigare tra gli atti del Convegno raccolti su un’unica piattaforma, percorrendo tutte le dieci sessioni condotte in parallelo nelle due giornate.
Un successo quindi per i temi all’avanguardia, per i partecipanti internazionali, gli speaker
e le aziende leader e, allo stesso tempo, un successo organizzativo e tecnologico che ha
cambiato il concetto di Conferenza: non più riunioni in presenza bensì comunità virtuale e
diffusa di esperti e condivisione online di contenuti e dibattiti nelle tavole rotonde.

Nel corso dei lavori sono anche stati consegnati i Premi CSCMP Italy 2021: “Supply Chain
Hall of Fame Award” al generale Francesco Paolo Figliuolo e, alla memoria, al professore
Antonio Borghesi, “Distinguished Service Award” a Valentino Soldan, “Emerging Leader
Award” a Davide Di Rico.

Supply Chain Edge Europe 2021 è stato organizzato con la partnership di Università IUAV
di Venezia, Liuc Università Cattaneo, Politecnico di Milano, Rome Business School, il
patrocinio di Assologistica e GS1 Italy, il supporto dei Platinum Sponsor, Accenture,
Kuehne+Nagel, Manpower, TESISQUARE, ToolsGroup, Gold Sponsor DHL, Murata, Sap
e Sponsor Elevante, Project44, Prologis e Snam