ERREVI festeggia 50 anni e raddoppia il sito di Moncalieri

177
errevi ricambi

Anno giubilare per ERREVI, l’azienda piemontese attiva nella distribuzione di ricambi truck, bus e rimorchi in aftermarket, fondata nel 1972 da Giuseppe Cassardo, classe 1941, oggi Presidente del Gruppo che vede saldamente alla guida i due figli Marco e Sergio Cassardo. Una bella storia di imprenditoria, manifattura e distribuzione automotive nel settore truck, bus e rimorchi quella che raccontano questi primi cinquant’anni di ERREVI, che fin dalla fondazione ha sede a Moncalieri (TO) e ha celebrato il 50° anniversario con la ristrutturazione della sede storica di oltre 5.500 metri quadrati tra magazzino ricambi e uffici, prossima a quella attuale, in via Curiel 11, a cui è oggi collegata da una moderna manica che consente a ERREVI di poter contare su una superficie coperta di oltre 11.000 metri quadrati.

ERREVI – LOGISTICA DISTRIBUTIVA SEMPRE PIU’ PERFORMANTE

Un ampliamento del magazzino ricambi autocarro, bus e rimorchi reso necessario anche dal continuo processo di aggiornamento e implementazione delle nuove gamme di ricambi in aftermarket: “Negli ultimi due anni, anche durante la fase più difficile del Covid, abbiamo continuato il processo di aggiornamento e implementazione delle nuove gamme di ricambi, inserendo circa 2.000 nuovi articoli, ringiovanendo lo stock, aggiungendo una buona parte di prodotti di gamme nuove, rafforzando ulteriormente la nostra presenza sul frenante, le sospensioni e i ponti e assali per i rimorchi e rifacendo interamente i cataloghi ricambi truck, bus e rimorchi”, spiegano i due fratelli Cassardo. La riorganizzazione ha reso più efficiente anche la logistica distributiva di ERREVI: “Il passaggio all’utilizzo del codice a barre per lo stoccaggio e il prelievo degli articoli, avvenuto già in epoca precedente al Covid e il ridisegno del layout del magazzino ricambi conseguente alla ristrutturazione, consentono una maggiore facilità delle operazioni, migliorando ulteriormente il servizio ai nostri clienti, anche se il processo di ammodernamento del magazzino non è mai concluso: stiamo infatti pensando a soluzioni ancora più performanti, come i magazzini automatici”, aggiungono Sergio e Marco Cassardo.

VOCAZIONE MANIFATTURIERA E COMMERCIALE NEL DNA DI ERREVI

Tutto questo sforzo, unito ad una salda visione del business che vede ERREVI sempre più impegnata anche sui mercati esteri, ha portato l’azienda di Moncalieri distributrice di ricambi in aftermarket di truck, bus e rimorchi a consuntivare nel 2021 il + 30% di vendite rispetto al 2020 che si era chiuso in linea con i risultati del 2019, “il miglior anno di sempre per la nostra azienda che premia particolarmente lo sforzo fatto all’estero, oggi equivalente a oltre il 40% del fatturato”, aggiungono i fratelli Cassardo. Un anello importante del DNA di ERREVI, oltre a quello della distribuzione commerciale di ricambi truck, bus e rimorchi, è la vocazione manifatturiera che affonda le sue radici nella storia di quest’azienda. Giuseppe Cassardo, infatti, aveva aperto la sua prima società con il fratello e il cognato, nel 1960, dando vita alla Casber, acronimo derivante dalle prima tre lettere dei cognomi dei fondatori, Cassardo e Berrino. L’attività della Casber, produzione e vendita di pezzi di ricambio per i veicoli industriali e i rimorchi, fu improntata fin dall’inizio alla ricerca della qualità, sia che i prodotti uscissero direttamente dallo stabilimento Casber sia che fossero realizzati da produttori terzi selezionati e su proprie specifiche. Dalla fusione con Ricava, un’azienda sempre dell’area torinese con caratteristiche speculari a quella di Moncalieri, detenuta dalla famiglia Cava che era anche proprietaria di fonderie nacque, appunto nel 1972, la Ricambi Veicoli Industriali (RVI), in seguito diventata ERREVI.

ERREVI SPECIALISTI DEL SOTTO CARRO

Negli anni ’70 l’ ERREVI realizza un catalogo suo, concentrandosi sul “sotto carro”, freni, dischi, pastiglie, frizioni, ammortizzatori, rafforza la sua presenza in Italia e si espande , mentre negli anni ’90 la famiglia Cassardo, che nel frattempo ha rilevato l’intera proprietà dell’ERREVI, si orienta in misura maggiore sulla commercializzazione dei pezzi di ricambio truck, bus e rimorchio, senza però perdere focus sulla parte produttiva che viene delegata tutta all’esterno ai fornitori storici. La produzione, quindi, si sposta principalmente in Turchia su specifiche tecniche elaborate in Italia dall’Ufficio tecnico di ERREVI. Nell’ultimo ventennio ERREVI, consolidato l’aspetto produttivo insito nel genoma aziendale, ha ulteriormente sviluppato tutti gli aspetti legati alla vendita, dal magazzino alla logistica e al servizio, rispondendo alle richieste di un mercato globalizzato, sempre più esigente e competitivo, aprendosi ancora di più ai mercati esteri e in particolare all’Est Europa.

ERREVI APPROVED ED ERREVI INDUSTRIAL- LA QUALITA’ AL PRIMO POSTO

Tra questi investimenti va ricordato il processo interno di certificazione della qualità, ‘ERREVI Approved’, fondato su rigorose regole per cui il percorso di un ricambio per ottenere tale certificazione parte della scelta del fornitore più adatto nell’ambito del network ERREVI, prosegue con l’invio del disegno e/o del campione originale che quando ritorna dal fornitore viene analizzato e testato con l’ausilio di laboratori esterni e termina con la validazione del prodotto dopo di cui avviene la messa a disposizione delle Vendite degli articoli ERREVI Approved. A questo si è aggiunta la nuova linea di prodotti ERREVI INDUSTRIAL che comprende articoli realizzati da aziende fornitrici del primo impianto e dei più rinomati produttori di componentistica per veicoli industriali, nonché i prodotti assemblati da ERREVI con componenti originali. Da una ricerca grafica e di immagine è scaturito il nuovo packaging nero e argento delle confezioni che aggiunge un ulteriore tocco di distinzione. Recente l’ingresso di ERREVI nel segmento di prodotto altamente competitivo delle sospensioni pneumatiche, offrendo la nuova gamma di molle ad aria, realizzate in collaborazione con un partner di primaria qualità, mentre nel 2021 ERREVI ha omologato il primo gruppo di tamburi freno secondo il Regolamento 90R, codifica E1 ottenuta dal Ministero federale dei trasporti tedesco, nella convinzione che la vita dei freni a tamburo è destinata a durare ancora a lungo, per l’elevata età media del parco circolante italiano, ma anche grazie alla robustezza e alla buona capacità frenante che ne fa un prodotto molto richiesto per i rimorchi.

ERREVI – MERCATO POSITIVO E SUCCESSO ALL’AFTERMARKET VILLAGE

L’ ERREVI vede positivamente la domanda di mercato attuale e per i prossimi anni, al netto dei problemi collegati a una pandemia sotto controllo ma non ancora completamente debellata, alla guerra in Ucraina, alle nuove dinamiche geopolitiche e al caro energia: “Certo un po’ tutti gli operatori dovranno accettare un rincaro dei prezzi, perché la situazione ormai difficilmente tornerà a quella di prima, ma l’economia ha imboccato la strada della ripresa continuerà in questo senso – dicono Sergio e Marco Cassardo e concludono – Il fatto che i clienti oggi considerino nella loro shopping list ERREVI a livello qualitativo e di offerta, pari ad altri gruppi di distribuzione del mondo truck, bus e rimorchi dimensionalmente molto più grandi di noi, ci rende orgogliosi, ma nel contempo ci stimola a crescere ancora nel futuro, sia attraverso investimenti nei nostri asset sia esaminando possibili sinergie e alleanze con altre aziende simili alla nostra”. Un successo testimoniato anche dalle numerose visite di clienti e dai contatti raccolti da ERRREVI al loro stand dell’Aftermarket Village durante il Transpotec Logitec dello scorso maggio a Milano.