Intesa tra Confetra e Agenzia Dogane per semplificare distribuzione mascherine e DPI

Il direttore generale dell’Agenzia Dogane e Monopoli (Adm), Marcello Minenna, e il presidente della Confederazione Generale Italiana dei Trasporti e della Logistica (Confetra), Guido Nicolini, hanno firmato un protocollo d’intesa per semplificare, razionalizzare e rendere più efficiente, attraverso un sistema di controlli più snello, la filiera di distribuzione di mascherine, del materiale Dpi e di beni mobili da utilizzare per il contrasto alla diffusione del Covid-19. È quanto riporta una nota spiegando che obiettivo dell’intesa è poi assicurare una capillare distribuzione di questi dispositivi favorendo così la massima sicurezza in questa fase di allentamento degli obblighi di distanziamento sociale e di ripresa delle attività economiche con la massima sicurezza.

Adm provvederà, in particolare, tramite proprie direttive interne, a garantire che gli ordini effettuati in base al presente protocollo siano sdoganati con le procedure più celeri a disposizione e in esenzione di Iva e dazi doganali, fornendo la necessaria assistenza amministrativa per gli ordini di mascherine da distribuire gratuitamente ai loro dipendenti. Confetra, e/o le sue associazioni, anche attraverso società di servizi o operatori di fiducia mandatari, ordineranno i prodotti con la dicitura «per conto e nell’interesse del Comune, della Regione o di altro Ente Territoriale», utilizzando, per ogni ordine, un unico modulo di svincolo diretto nel quale indicare, ricorrendo le condizioni previste dalla Determinazione Direttoriale prot. 107042 del 03 aprile 2020, il diritto a beneficiare del regime di esenzione fiscale