#iostoconlafilieratruck

L’emergenza sanitaria che sta vivendo il nostro Paese e l’intera Europa, richiede a tutti il rispetto delle regole, prima tra tutte, quella di non uscire di casa senza una motivazione valida.

Un comportamento necessario per il bene comune, un piccolo sacrificio rispetto a quello che stanno compiendo da giorni medici, operatori sanitari, protezione civile, esercito, a cui va il nostro plauso e il nostro grazie.

Va però sottolineato come nei primi giorni della pandemia, oltre alla preoccupazione per il virus, fosse diffuso il timore che potessero mancare alimentari, farmaci e beni di prima necessità.

Se nulla di ciò si è verificato, il merito è di tutti i protagonisti della filiera estesa del truck, non eroi ma professionisti con un alto senso del dovere, che danno il loro fondamentale contributo, oscuro e silenzioso ma non per questo meno importante, alla gestione dell’emergenza.

In un Paese dove oltre l’80% delle merci viaggiano su gomma, i supermercati e le farmacie sono rifornite grazie all’impegno degli autotrasportatori, che operano spesso in condizioni lavorative difficili e carenti di protezioni sanitarie, ma se i camion e i furgoni continuano ad assicurare gli approvvigionamenti è perché tutta la filiera dà il suo contributo: autotrasportatori, officine, distributori di ricambi, componentisti, allestitori, costruttori, logistici e quanti altri contribuiscono a che la nostra vita quotidiana, già messa a dura prova dal COVID-19, non abbia a subire altre restrizioni.

Per questi motivi la redazione di Parts TRUCK e Logistica&Trasporti, in accordo con l’Editore, ha deciso di mantenere alta l’attenzione sulla filiera estesa del truck con l’hastag:

#iostoconlafilieratruck

che contraddistinguerà tutti gli articoli, le notizie e i video che andranno in home page sulla nostra piattaforma web www.rivistalogisticaetrasporti.it e sulla pagina fb collegata al sito, fino alla fine dell’emergenza COVID-19.

Non uno spot e tanto meno uno slogan pubblicitario, ma uno spazio di informazione sulla filiera truck ai tempi del corona virus, a cui vi invitiamo a partecipare con interventi, notizie e testimonianze.