Nuovo piano strategico CNH: scissione tra veicoli stradali e non stradali

CNH Industrial presenta la propria strategia “Transform 2 Win” per la creazione di valore per gli stakeholder nel corso dell’Investor Day di New York

CNH Industrial N.V. (NYSE: CNHI / MI: CNHI) annuncia il suo nuovo piano strategico
quinquennale 2020-2024 “Transform 2 Win” (“Cambiare per vincere”) durante il Capital Markets Day a New York, negli Stati Uniti, presentando una dettagliata strategia per trasformare la struttura e la performance del Gruppo così da consentire ai suoi cinque segmenti operativi di esprimere il loro pieno potenziale.
Tra i punti chiave del piano quinquennale vi sono:

• Aumento del fatturato con un tasso di crescita annuo composto del 5%
• Significativa crescita degli investimenti annui per lo sviluppo prodotto per tutti i
segmenti, per un totale di 13 miliardi di dollari nel corso del piano fino al 2024
• Margine EBIT adjusted delle Attività Industriali all’8% entro il 2022 e al 10% entro il 2024, con EBIT adjusted più che raddoppiato rispetto ai livelli attuali
• Rendimento sul capitale investito delle Attività Industriali previsto al 20% (in crescita di 600 punti base rispetto al 2018) e risultato diluito per azione adjusted in crescita da 0,86 dollari (valore medio previsionale per il 2019) a 2 dollari entro il 2024
• Separazione delle attività “On-Highway” (segmenti veicoli commerciali e powertrain) e “Off-Highway” (segmenti agricoltura, costruzioni e veicoli speciali), che risulterà nella creazione di due società quotate, entrambe leader globali nei rispettivi settori

Il piano è basato su robuste e dettagliate strategie di segmento e di funzione da realizzarsi attraverso una serie di iniziative strategiche che includono opportunità di crescita nelle vendite, azioni di semplificazione delle performance e delle attività, efficienze nell’ottimizzazione degli asset e programmi di coinvolgimento e sviluppo dei talenti.

Nell’ambito della strategia “Transform 2 Win”, CNH Industrial ridurrà i costi operativi e aumenterà l’efficienza dell’insieme delle proprie attività attraverso la realizzazione di azioni di ristrutturazione mirate e altre voci, riunite in un Programma di Efficienza e altre specifiche iniziative che includono il processo di semplificazione secondo la metodologia 80/20, avviato nell’ultimo trimestre del 2018. La completa attuazione di questo Programma è prevista per la fine del 2022. Gli oneri ante imposte relativi a questo Programma, per il periodo restante del 2019 e fino al 2022, sono attesi nell’intervallo tra 450 e 500 milioni di dollari, di cui 250 milioni di dollari come esborsi di cassa.

Il piano “Transform 2 Win” include la separazione dei business “On-Highway” (stradale) e “Off-highway” (non stradale), una decisione che fa seguito al completamento di un approfondito processo di revisione del portafoglio, dopo aver valutato considerazioni di carattere strategico, relative agli investitori e alle sinergie. Questa valutazione ha evidenziato che i business “On-Highway” e “Off-Highway” hanno differenti requisiti in termini di regolamentazione e di clientela e sono influenzati diversamente dai megatrend di settore, in costante accelerazione, relativi a digitalizzazione, automazione, propulsioni a basse o zero emissioni e “servitizzazione” (ovvero la sempre maggiore enfasi sull’offerta di servizi, correlati e specifici, in parallelo all’offerta di prodotti).

La scissione delle attività “On-Highway” massimizzerà la focalizzazione del management e la flessibilità operativa, allineerà le priorità degli investimenti e gli incentivi, soddisferà meglio le rispettive necessità di business e ottimizzerà la struttura di costi e di capitale di ciascun gruppo, al fine di assicurarne una crescita redditizia. L’operazione rafforzerà ulteriormente la posizione di leadership di entrambi i business “On-Highway” e “Off-Highway”, posizionandoli in maniera più adeguata per consentire loro di raggiungere gli ambiziosi obiettivi del piano e, al contempo, per ottimizzare il potenziale di creazione di valore per gli azionisti. Con il progredire del processo di separazione dei due business, i punti chiave del piano finanziario, così come le azioni di ristrutturazione, saranno disaggregati in piani proforma per ciascuno dei due gruppi.