Si cercano camionisti, secondo l’IRU la carenza aumenterà del 13% nel 2020

Secondo una ricerca dell’IRU, l’autotrasporto europeo sta affrontando un aumento del 13% della carenza di conducenti nel 2020.


L’IRU ha condotto ricerche tra società di trasporto e logistica di piccole e medie dimensioni in numerosi paesi europei, calcolando che la carenza di camionisti nel continente salirà dal 23% nel 2019 al 36% nel 2020.

Secondo il rapporto dell’IRU, la Polonia e la Romania sono due dei paesi europei maggiormente colpiti. In Polonia, la carenza di driver è del 22% e si prevede che salirà di 15 punti quest’anno.
In Romania, la situazione è ancora più critica in quanto si prevede che la carenza di conducenti del 50% registrata nel 2019 raggiungerà il 62% quest’anno.

La mancanza di donne aggrava la carenza di camionisti

La Polonia e la Romania registrano i tassi più bassi di guidatrici in Europa – il 2% della forza lavoro dei conducenti commerciali. I motivi che dissuadono le donne dall’entrare nella professione includono condizioni di lavoro difficili, mancanza di aree di parcheggio sicure e lunghi periodi trascorsi lontano da casa.

Jan Buczek, Presidente dell’Associazione degli autotrasportatori internazionali in Polonia (ZMPD), ha commentato: “Per incoraggiare un numero maggiore di donne e giovani nella professione, è essenziale apportare miglioramenti per garantire migliori condizioni di lavoro. È inoltre necessario un maggiore coinvolgimento statale nel facilitare i giovani a diventare conducenti qualificati e aiutarli a superare i costi elevati richiesti per la formazione e le qualifiche. È inoltre necessario modificare le norme di trasporto. Per utilizzare le qualifiche acquisite, gli studenti devono essere in grado di lavorare. Tuttavia, i regolamenti consentono loro di farlo solo dopo aver compiuto 21 anni. C’è il rischio che prima di raggiungere questa età, inizieranno a lavorare altrove e non torneranno a questa professione. “

Quando si tratta di giovani conducenti, l’11% della forza lavoro in Polonia ha meno di 25 anni, mentre in Romania l’età media dei conducenti è di 41 anni. Sebbene queste cifre siano migliori delle medie europee – il 7% dei conducenti europei ha meno di 25 anni e l’età media dei conducenti commerciali è di 45 anni in Europa, resta ancora molto da fare quando si tratta di avvicinare la professione ai giovani.

Fonte: IRU