ZF digitalizza le squadre di soccorso con ZF Rescue Connect

214
zf squadre soccorso

Durante le operazioni di soccorso a seguito di un incidente, i secondi possono essere cruciali per salvare delle vite. Quanto meglio e più velocemente la gestione delle emergenze e le forze di soccorso sono informate sulle vittime dell’incidente, sullo stato di tutti i veicoli coinvolti e delle attrezzature di soccorso, tanto più possono agire efficacemente.

La nuova soluzione digitale ZF Rescue Connect collega in rete le squadre di soccorso durante le operazioni e fornisce loro, in tempo reale, tutte le informazioni importanti sullo stato dei veicoli e delle attrezzature impiegate. “Con ZF Rescue Connect, offriamo la prima soluzione di connettività completa e indipendente dal costruttore per le squadre di soccorso in Europa”, spiega Florian Freund, responsabile dello sviluppo di ZF Rescue Connect. “La fornitura di una soluzione digitale scalabile, basata sul nostro cloud paneuropeo ‘Internet of Things’, rende il servizio digitale ZF così prezioso e accessibile per un uso diffuso”, afferma il Dr. Gahl Berkooz, Head of the ZF Digital Venture Accelerator and Data Monetization.

La soluzione digitale è progettata appositamente per i produttori di veicoli di emergenza, attrezzature di salvataggio e software specifici per le singole missioni. Le soluzioni, indipendenti dal costruttore, possono essere utili anche per le organizzazioni con compiti di sicurezza e per le autorità. ZF Rescue Connect supporta i servizi di emergenza e i responsabili delle decisioni nell’affrontare sia le attività quotidiane sia gli incidenti più gravi, riducendo il costo totale di esercizio, per una reazione accelerata e mirata.

Soluzione cloud indipendente dal costruttore

La soluzione si basa su una piattaforma cloud europea, che il gruppo tecnologico ZF gestisce insieme ad altri importanti partner del settore, come MP-BOS GmbH e Eurocommand GmbH, per le organizzazioni di soccorso. Qui convergono tutti i dati sulle vittime dell’incidente, sulle forze di soccorso impiegate, sui veicoli e sulle attrezzature di soccorso, e sono resi accessibili dalla centrale operativa tramite un ‘cruscotto’. Piccoli trasmettitori e ricevitori elettronici collegano al cloud le persone, i veicoli e le attrezzature, tramite comunicazioni di rete mobile.

I soccorritori coinvolti nell’operazione portano con sé il loro personale ‘ZF CrewTAG’, in modo da essere visibili su una mappa digitale durante l’intera operazione. Ogni vittima dell’incidente riceve uno ‘ZF LifeTAG’ dai primi soccorritori, fino a quando viene assistita. I veicoli di emergenza e le attrezzature importanti sono equipaggiati con le corrispondenti unità di bordo. ZF offre i trasmettitori e i ricevitori come equipaggiamento originale per i veicoli e le attrezzature di soccorso o come soluzione retrofit indipendente dal costruttore. Nel cloud possono essere integrate anche soluzioni di altri fornitori, tramite interfacce di comunicazione standardizzate. Il ‘cruscotto’ centrale riassume chiaramente e in tempo reale le informazioni per il comando dell’incidente, e facilita il processo decisionale informato, in base alla situazione.

Tecnologie consolidate per nuovi mercati

Forte di anni di esperienza con soluzioni telematiche digitali per autobus e veicoli commerciali e industriali, ZF ha sviluppato la soluzione di connettività ZF Rescue Connect per un mercato in cui finora non era disponibile alcuna soluzione di connettività completa, accessibile e indipendente dal costruttore. La soluzione è stata sviluppata in ZF Data Venture Accelerator, un hub mondiale per il business digitale all’interno del dipartimento Corporate Research and Development di ZF. Questo è stato istituito per supportare e accelerare lo sviluppo di prodotti le cui idee e concetti hanno dimostrato con successo il loro valore aggiunto e la fattibilità tecnologica, dalle realizzazioni iniziali ai prodotti e servizi digitali maturi.